LOADING

Rimborso sulla cessione del quinto. Quando si ha diritto e come ottenerlo

Rimborso sulla cessione del quinto. Quando si ha diritto e come ottenerlo

by Blog Settembre 16, 2019
Rimborso degli oneri della cessione del quinto dello stipendio o della pensione

La cessione del quinto è un prestito tra i più semplici da richiedere e da restituire: esso viene infatti ammortizzato (ovvero restituito) mese dopo mese attraverso una trattenuta dalla busta paga o dalla pensione.

In caso di estinzione anticipata di cessione del quinto è possibile ottenere il rimborso degli oneri non goduti relativi alle commissioni e premi assicurativi pagati in anticipo: purtroppo però questo diritto non è sempre espresso chiaramente dagli istituti che erogano il credito.

Ho diritto alla richiesta di rimborso sulla cessione del quinto?

Chi ha diritto alla richiesta di rimborso di cessione del quinto? Questa somma, spesso non restituita direttamente dagli istituti finanziari in caso di estinzione anticipata della cessione del quinto, deve essere corrisposta al consumatore in virtù della comunicazione della Banca d’Italia del 10/11/2009 e del 7/4/2011 ed ai regolamenti ISVAP n. 35 del 26/4/2012 e riguarda tutti i pensionati ed i lavoratori dipendenti che hanno estinto in anticipo o rinnovato la propria cessione del quinto.

Queste due norme sottolineano come chiunque abbia rinnovato questa tipologia di prestito abbia diritto, entro dieci anni dalla procedura di rinnovo,  ad ottenere il rimborso in caso non lo si sia ottenuto.

Perché ho diritto al rimborso
sulla cessione del quinto? Hanno sbagliato qualcosa?

Il diritto al rimborso cessione del quinto non dipende da un errore eseguito dalla banca o dall’istituto di credito: nel corso degli anni le leggi sono cambiate ed hanno portato ad una maggiore tutela del consumatore che può quindi richiedere all’interlocutore al quale si è rivolto il rimborso di ciò che ha pagato in anticipo e di cui non ha usufruito.

Molte banche ed istituti provvedono direttamente, all’atto del rinnovo o dell’estinzione , a restituire gli oneri non goduti relativi alle commissioni ed ai premi assicurativi: proprio per ottenere quel che giusto da chi non lo fa esistono dei mediatori che aiutano l’utente a richiedere ciò che gli spetta. 

Come si richiede il rimborso sulla cessione del quinto?

Per richiedere il rimborso cessione del quinto bisogna farne richiesta all’istituto od alla finanziaria erogatrice secondo la procedura messa a punto dalla Banca d’Italia.

Ed è per questo motivo che è consigliato rivolgersi ad avvocati ed agenzie esperte come la RDQ Consulting Srl in atti di reclamo: sebbene la maggior parte delle grandi banche o società risponderà nei tempi prestabiliti garantendo ciò che spetta al consumatore, altri potranno rendere difficile la restituzione declinando responsabilità nei confronti delle assicurazioni coinvolte nel prestito. 

Un team specializzato, in questi casi, sarà in grado di gestire la pratica con professionalità, rivolgendosi in caso di bisogno anche al Giudice di Pace.

Cosa devo fornire all’agenzia per richiedere il rimborso sulla cessione del quinto?

L’intera richiesta di restituzione del rimborso parte compilando un atto di reclamo che viene inviato per posta elettronica certificata: il consumatore deve quindi fornire al proprio intermediario tutto ciò che è necessario per dimostrare la validità della domanda.

In questo caso si intende: la copia documento di identità e del codice fiscale, la copia del contratto di finanziamento e la copia del prospetto di liquidazione, estinzione o rinnovo.

Questi documenti danno modo a chi presenta la richiesta di dimostrare l’identità dell’intestatario della domanda, la veridicità delle informazioni presentate e l’esistenza del diritto dello stesso ad ottenere il rimborso sugli oneri non sfruttati.

Che succede se non trovo il contratto che ho firmato con la finanziaria?

Talvolta vi potrebbero essere dei problemi a ritrovare copia del contratto stipulato con la finanziaria per la cessione del quinto e la copia del prospetto di liquidazione.

E’ proprio in questi casi che affidarsi a personale esperto diventa basilare dato che gli stessi, avendo in mano delega da parte del consumatore, potranno chiedere con facilità le copie dei contratti.

A loro basta avere i i dati del richiedente, il nome dell’istituto con il quale è stato firmato il contratto e l’importo della rata esatta che veniva pagata. Ovviamente una tale procedura comporta un allungamento dei tempi quindi è consigliato sia cercare bene la documentazione sia avere pazienza relativamente all’attesa da sostenere.

Quanto costa richiedere il rimborso sulla cessione del quinto?

Richiedere il rimborso cessione del quinto affidandosi ad una squadra di esperti come RDQ Consulting Srl, realtà efficiente del rimborso del quinto a Latina, non prevede l’anticipazione di costi di istruttoria o pagamenti immediati.

La formula offerta è quella della cessione di un terzo della somma acquisita. Calcolando i tempi ed il lavoro che di solito vi sono dietro questa tipologia di richieste si tratta di una formulazione che si adatta perfettamente sia alle esigenze dei lavoratori dipendenti, sia a quelle dei pensionati: entrambe le categorie infatti non saranno obbligate a sostenere in anticipo spese che influenzerebbero e molto sul proprio bilancio mensile.

In questo modo e solo in caso di successo nell’ottenere il rimborso della cessione del quinto, il cliente dovrà corrispondere una cifra (sempre diversa in base ai casi, N.d.R.) specifica per il lavoro svolto. Un sistema che favorisce l’onestà del mediatore ed al contempo la piena soddisfazione di chi si rivolge allo stesso. 

Social Shares