LOADING

Rimborso Quinto, quali sono i costi per avervi accesso?

Rimborso Quinto, quali sono i costi per avervi accesso?

by Martina Ottobre 21, 2019
Rimborso quinto, quali sono i costi per cui si ha accesso

Si ha spesso a che fare con consumatori che non hanno ben chiare le dinamiche di funzionamento del rimborso del quinto; molto spesso, le banche sfruttano a loro vantaggio l’inesperienza dei clienti, che perdono, senza saperlo, somme considerevoli a cui non sanno di avere diritto.

Cerchiamo di fare chiarezza.

Sappiamo tutti che la Cessione del Quinto è una tipologia di finanziamento con rimborso a rate riservato ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. Conosciamo bene i vantaggi di questo servizio, che consente una rateizzazione fissa, agevolando, così, chi decide di richiedere il prestito.

Inoltre, siamo consapevoli che la Cessione da diritto, in casi specifici, a un rimborso. Questo rimborso consente di ricevere, a chiunque abbia estinto anticipatamente il debito, o abbia rinnovato il finanziamento, una somma, spesso considerevole, di denaro.

Ma in cosa consiste questa somma?

Il rimborso a cui il contraente del finanziamento ha diritto comprende l’insieme dei costi accessori, di commissione e assicurativi accumulati durante il periodo di apertura del finanziamento.

Facciamo un esempio:

Poniamo il caso che tu abbia, in passato, sottoscritto un contratto di finanziamento della durata di 10 anni e che abbia sostenuto spese assicurative per un importo pari a € 1.000,00.

Ipotizzando che, dopo 5 anni, tu abbia deciso di rinnovare il finanziamento, non avrai la possibilità di godere dei 5/10 dei costi assicurativi. In questo caso avrai diritto a un rimborso.

Nell’esempio proposto, l’indennizzo che spetterebbe al cliente ammonterebbe a € 500,00. Ma in molti altri casi le cifre a cui il consumatore ha diritto possono essere estremamente più alte e raggiungere, persino, cifre a tre zeri!

Vediamo, pertanto, quali sono i costi già affrontati per cui il consumatore ha diritto a essere rimborsato.

Costi per cui si ha diritto al rimborso


Per quanto riguarda il rimborso delle commissioni, se il consumatore ha maturato il diritto, solitamente non si presentano difficoltà, mentre il rimborso assicurativo è più problematico.

Pertanto, una volta presentata la richiesta di rimborso, l’istituto finanziario invita il consumatore a rivolgersi alla Compagnia con cui è stata stipulata la polizza.

Ma i problemi non sono terminati! Le Compagnie rispondono, infatti, che con l’entrata in vigore della Legge 221/2012, la rimborsabilità del premio è prevista soltanto per i contratti assicurativi in corso alla data del 19/12/2012 e non per quelli esauriti in precedenza.

Il diritto al rimborso

A tutte queste eccezioni pretestuose per non rimborsare i consumatori, per fortuna hanno fatto chiarezza le numerose pronunce emesse dagli Arbitrati Bancari e Giudici di Pace.

Vige, infatti, il principio per cui “il rimborso assicurativo deve essere corrisposto dall’ intermediario finanziario con cui il consumatore ha concluso il contratto di finanziamento ed in quanto tale responsabile per la restituzione”. Pertanto, i rapporti tra intermediario Finanziario e Assicurazione sono questioni che i due enti in causa devono risolvere tra loro in separata sede, tenendo fuori il consumatore.


Questi tipi di rimborsi riguardano soprattutto contratti di finanziamento conclusi fino agli anni 2012/13. Oggi, con l’entrata in vigore della nuova normativa molte Finanziarie si sono adeguate informando il consumatore.

Maggiori informazioni

Ora che abbiamo fatto più chiarezza sulle condizioni e sui costi affrontati che danno accesso al rimborso del quinto sarai sicuramente più consapevole dei tuoi diritti. Se, leggendo questo articolo, hai constatato di possedere i requisiti necessari per la richiesta di rimborso, potrai contattarci e rivolgerti a noi. Potremo fornirti tutte le informazioni e l’assistenza necessarie affinché tu possa ottenere al più presto il rimborso che ti spetta!

Seguici su Facebook

Social Shares