Storie di Rimborso del Quinto: il caso di Davide - Rimborso del Quinto

Storie di Rimborso del Quinto: il caso di Davide

Scritto da federicoGiugno 17, 2021
RDQ consulting

Il sig. Davide era sicuro di non aver diritto ad alcun rimborso per la sua estinzione anticipata del quinto. Ma poi improvvisamente…

Quando abbiamo comunicato a Davide i risultati dei nostri conteggi, lì per lì stava quasi per avere un mancamento.

2.780,00 euro. Una cifra apparentemente irrisoria, ma una vera manna dal cielo, specialmente in tempi come questi!

La storia di Davide è commovente per la sua peculiarità.

Anche se, al giorno d’oggi, questi eventi si verificano più di quanto non si immagini.

Troppo presi dai problemi della vita ci siamo dimenticati che sono milioni gli Italiani che hanno richiesto un finanziamento tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione e una buona parte di questi ha diritto a un rimborso in caso di estinzione anticipata o rinnovo.

Le irregolarità in tema cessione del quinto sono una vera piaga sociale, ma molte persone ne sono all’oscuro.

È il caso di Davide che, prima di venire in contatto con RDQ, non aveva la più pallida idea di cosa gli avessero fatto.

Non sapeva d’essere vittima dell’istituto di credito al quale si era rivolto. Lui, come altre migliaia di italiani che ogni giorno ci chiedono una mano.

L’esperienza di Davide

Le persone sono disperate al giorno d’oggi, non arrivano a fine mese, non riescono a pagare l’affitto, non hanno lavoro e il COVID ha ulteriormente aggravato la loro condizione.

Quando ci imbattiamo nelle storie di questa povera gente, in tutta sincerità, facciamo fatica a trattenere le lacrime, ma le emozioni che ci trasmettono rafforzano la causa che stiamo sostenendo.

Sai che se hai estinto anticipatamente o rinnovato un prestito per cessione del quinto negli ultimi 10 anni hai diritto a un ulteriore rimborso?

Il contratto di Davide era un comune regolare contratto di cessione del quinto: tassi di interesse nella norma, una rata mensile importante, ma comunque nella media.

Davide era sempre stato un uomo parsimonioso, prudente e molto responsabile: dipendente comunale, 40 anni appena compiuti e una famiglia meravigliosa.

La scelta di contrarre un finanziamento derivava da una questione di vitale importanza. Il figlio di Davide aveva un gravissimo problema di salute e necessitava di cure a pagamento.

“Non avevo altra scelta”. Ha raccontato disperato. “Nostro figlio si stava spegnendo giorno dopo giorno e le cure convenzionate non gli arrecavano alcun beneficio. Per tanti anni avevamo sperato che potessero risolvere la situazione, ma lui si aggravava costantemente. Così decidemmo di contattare una clinica privata negli Stati Uniti.

Non potevamo permettercelo, ma la vita ha un valore inestimabile, soprattutto quella di un figlio. Richiedere una cessione del quinto, era la via più facile da intraprendere.”.

Davide fa i conti: con una cessione del quinto da 330,00€ al mese, in un anno avrebbe risolto i problemi di salute di suo figlio e in dieci anni avrebbe completamente estinto il debito.

L’agenzia di credito, aveva approfittato della grave situazione famigliare di Davide, ma in quel momento non c’era altra scelta. Bisognava agire tempestivamente… e Davide aveva firmato a occhi chiusi.

La vita gira bene

Un anno dopo quella firma a occhi chiusi, il figlio di Davide era decisamente migliorato. il ragazzo era tornato a scuola, aveva ricominciato a frequentare gli amici e a giocare a calcio. Stava decisamente meglio e Davide aveva ricevuto una promozione che gli aveva permesso di estinguere il debito anticipatamente.

”Dopo quattro anni dall’apertura del debito, ero riuscito a mettere soldi da parte, del mio stipendio mensile non mi potevo lamentare. Così ho deciso di estinguere il debito. Mi bastava solo pagare un’unica grossa rata. Mi è sembrata la soluzione migliore”.

In soli 48 mesi, Davide era riuscito a estinguere tutti i suoi debiti.

Il dubbio

“A dicembre ho visto la pubblicità di Rimborso del Quinto in TV e mi son subito sorti dei dubbi.”.

Come era possibile che a distanza di tanti anni avrebbe potuto recuperare dei soldi da un debito che aveva comunque già estinto? Gli avevano fatto i conti di estinzione, gli era stato ridotto il debito degli interessi non goduti. Allora perché avrebbero dovuto restituirgli altri soldi?

Davide decise di andarne a fondo.

Alcune ricerche veloci su internet gli aprirono gli occhi. Era estremamente probabile che l’istituto di credito non gli avesse restituito tutta la somma che gli spettava e che si fosse tenuto una parte dei sui soldi.

Le scuse non reggevano: c’erano costi su assicurazioni mai godute o spese di istruttorie che non avrebbero dovuto essere trattenuti.

Ciò spinse Davide a contattarci. “Sarà vero? C’è davvero un rimborso per cessione del quinto?”.

La perizia di “Rimborso del Quinto”

A seguito della segnalazione di Davide RDQ si è messa al lavoro. Il nostro team è costituito da professionisti fiscali e avvocati che strutturano il proprio lavoro in questo modo:

1) Analisi iniziale per quantificare il rimborso da chiedere;

2) Perizia tecnica per raccogliere i dati da presentare nel reclamo;

3) Ricerca dell’istituto di credito che risponde per le eventuali cause del cliente;

4) Invio della richiesta di rimborso.

Un lavoro programmato, minuzioso e perfezionato con gli anni e con l’esperienza sul campo. Un metodo di lavoro che non lascia spazio al fallimento.

Davide pagava ogni mese una rata nella norma e apparentemente onesta. L’agenzia di credito era irreprensibile, il suo contratto di cessione del quinto regolare. Ma a Davide spettavano comunque più di 3.500 euro.

Il rimborso

Una volta inviata la richiesta di rimborso è stato tutto facile.

L’istituto di credito ha riconosciuto immediatamente l’errore, erogando il rimborso nel giro di 2 mesi.

La storia di Davide è solo una delle tante con cui ogni giorno abbiamo a che fare.

A volte si è convinti che le cose siano andate tutte per il verso giusto e così facendo si rinunciano a diritti che sono dovuti.

L’estinzione anticipata di una cessione del quinto nasconde sempre qualche sotterfugio.

RDQ in sole 48 ore è in grado di dirti se anche a te è stato negato ciò che ti spettava, calcolando la cifra di rimborso che puoi aspettarti.

Fai analizzare la tua documentazione dai nostri esperti. Potresti scoprire di essere vittima, anche tu, come Davide, di un istituto di credito che ti impone di pagare più del dovuto.

Contattaci tramite mail: info@rimborsodelquinto.it.

Tel:  +39 06 40060630

Tel: +39 366 7051733

Seguici su Facebook.

Condividi l'articolo

Articoli correlati

Avere il rimborso è un tuo diritto, scopri senza impegno se ne hai diritto.